La “Rivoluzione Cookieless” all’ADWorld Experience 2021

Parliamo dell’AdWorld Experience 2021, l’evento PPC & CRO più grande d’Europa, dove la scena è tutta per la cosiddetta “Rivoluzione Cookieless” il 14 e 15 Ottobre 2021.
Tutti gli stake holder del settore sanno che la fine dei cookie è vicina e molti sono preoccupati per il futuro: quale strumento potrebbe compensare l’addressability dei consumatori? Come fare ad indirizzare al meglio le nostre offerte ed i nostri piani al cliente giusto?
Ma la soluzione sembra dietro l’angolo.

Una Rivoluzione in-Attesa

Quindi, cosa significherà l’addio ai cookie di terze parti per le aziende? E in che modo sarà possibile trasformare questa nuova sfida in una grande opportunità? Ma anche cosa sta cambiando nell’universo del Pay Per Click?

Susan Wenograd ha spiegato alla testata Ninja Marketing:
Per molto tempo, la ricerca riguardava le parole chiave. Non c’era molta attenzione o riflessione sulla demografia di quelle ricerche. Dovevamo mantenere uno stretto controllo sulle parole chiave per essere il più rilevanti possibile, perché l’algoritmo di Google non era ancora molto avanzato. Ora, l’algoritmo di Google può capire molto grazie ai termini di ricerca. I tipi di corrispondenza come la corrispondenza a frase (Phrase Match) e la corrispondenza esatta (Exact Match) sembrano oramai più linee guida che regole.

Questo può essere frustrante per molti marketer, perché dimenticano ciò che richiede davvero, vale a dire “essere marketer”.

Sono sorpresa da quanti account di Google Ads non aggiungano segmenti di pubblico con l’impostazione ‘Observation’. Si impara molto sui segmenti di mercato con cui si sta facendo bene, e si possono applicare queste audience agli sforzi su YouTube e sul display. La prima lezione è che si può usare ciò che si impara sulle persone che già fanno ricerche, per trovare utenti che potrebbero non essere ancora alla ricerca!

In un certo senso, il mondo senza cookie livellerà di più il campo di gioco. Sottolinea ulteriormente la necessità di pensare come un marketer, ed essere meno ossessionati dai dati granulari. Sembra che Google ci abbia già spinto a pensare in questo modo (in relazione alle mie considerazioni precedenti), quindi per i marketer che prestano attenzione, questo non dovrebbe essere uno shock enorme”.

Quali che siano le risposte, il futuro sembra sempre più dominato dalla Rivoluzione Cookieless.

pubblicato il

Altri
Articoli

Inizia
1
Vuoi farti richiamare?
Ciao,
scrivici su WhatsApp e ti ricontatteremo noi.